Testo o immagine? Su cosa puntare

SEO
by

Online sono più efficaci i testi o le immagini? Molti se lo chiedono e anno dopo anno cresce la schiera di chi sostiene che il visual sia sempre più importante. Nei più noti social network appare evidente come i contenuti visuali siano quelli che ricevono maggiori apprezzamenti e condivisioni, ma c’è un piccolo (si fa per dire) problema, che merita di essere affrontato.

Spesso si guardano le immagini per pochi secondi (o anche meno). L’attenzione di chi naviga online è sempre più breve e sfuggevole. I motori di ricerca poi, amano più il testo delle immagini, anche  se con qualche accorgimento è possibile rendere anche quest’ultime ben digeribili da Google & Co.

testo vs fotoSta di fatto comunque che, se si punta sulla SEO, posizionare bene un sito pieno di bellissime immagini, ma sostanzialmente privo di testi sarà un’impresa quasi impossibile, anche se sono molte le variabili da tenere in considerazione, come l’anzianità e autorevolezza dello stesso e naturalmente la nicchia nella quale si opera.

Ad ogni modo, per chi vede nella SEO una delle principali vie per dare visibilità al proprio progetto web, il consiglio, almeno ad oggi, è di non rinunciare al testo, anzi di puntare molto su contenuti testuali di qualità, utili e ottimizzati.

A questi testi sarà naturalmente possibile, anzi molto consigliabile, aggiungere delle foto, delle tabelle, dei grafici, dei video e ogni altro contenuto che vi venga in mente e che possa completare e ampliare l’esperienza degli utenti.

Google premia i siti che danno risposte alle domande poste online, quindi non ponetevi dei limiti. Date alle persone quello che cercano e quello che amano.

Il web sarà sempre più visual, questo è innegabile, secondo alcuni sta andando verso una fusione con la televisione, ma per il momento i testi restano fondamentali visto che sono i contenuti maggiormente “compresi” dai motori di ricerca.

Per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO delle immagini, ricordate sempre di usare le key di vostro interesse nel nome del file e di utilizzare l’ALT per descrivere brevemente cosa appare nelle foto. In questo modo faciliterete l’esperienza dell’utente e farete capire ancor meglio ai motori di ricerca di cosa state parlando.

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *