Google compie 18 anni

Google
by

Google, oggi il più noto ed apprezzato dei motori di ricerca, ha iniziato la sua avventura 18 anni fa, quando grazie ad un’intuizione vincente ha iniziato la sua scalata, che gli ha permesso di offrire in tempi rapidi risultati migliori rispetto ai concorrenti dell’epoca e di gettare le basi per quello che oggi è un vero e proprio impero.

Il suo nome deriva dal termine googol, utilizzato in matematica per indicare il numero 1 seguito da 100 zeri, in occasione dei suoi 18 anni a Mountain View hanno sostituito il suo classico logo con una speciale animazione.

Google birthdayPerché Google scelga proprio questa data come suo compleanno è presto detto, come si può leggere anche su Wikipedia, Larry Page e Sergey Brin, allora studenti dell’Università di Stanford, dopo aver sviluppato la teoria alla base di un motore di ricerca che sfruttasse le relazioni esistenti tra siti web per determinarne il posizionamento, fondarono la loro azienda il 27 settembre 1998.

Meno di un anno dopo Google fu nominato il miglior motore di ricerca del mondo e l’anno seguente ricevette un investimento di 25 milioni di dollari da parte di Sequoia Capital e Klein Perkins.

Quelli di Google sono diciotto anni di storia straordinaria, ricca di eventi memorabili e anche di qualche battuta d’arresto, ma nonostante tutto il motore ha sempre continuato a crescere e a confermarsi il più preciso e affidabile.

Ancora oggi, in molti Paesi del mondo, Italia inclusa, è Google il motore di ricerca lungamente più utilizzato, senza contare che nel tempo questa azienda ha allargato a dismisura i suoi interessi e oggi, oltre a fare ricerche su Google, ne usiamo le mappe, la posta elettronica, ci informiamo con le sue news e divertiamo guardando i video su YouTube.

Gli altri motori di ricerca continuano ad inseguirlo, ma per ora Google pare troppo veloce per esser raggiunto. Oggi chi si occupa di posizionamento siti guarda senza dubbio in primis agli algoritmi di Google. Se avete un sito da ottimizzare, chi se ne occuperà terrà senza dubbio questo motore come riferimento.

Google, nel bene e nel male ha modificato la rete negli ultimi 18 anni, forgiando molti siti, a sua immagine. O meglio molti professionisti e aziende hanno cercato di creare strutture e contenuti a prova di Google. Forse sarebbe stato meglio, concentrarsi sulle esigenze dell’utenza, ma questa è un’altra storia.

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *