Come funziona Google?

link popularity
by

Come funziona Google? Tutti se lo chiedono, in tantissimi lo vorrebbero sapere! Google è in molti Paesi del mondo, Italia inclusa, l’indiscusso leader dei motori di ricerca.

Chiunque abbia un sito web e ne monitori le statistiche, sa bene come Google si riveli in molti casi una preziosa fonte di traffico.

In genere, se abbiamo fatto bene il nostro lavoro, più gente visita il nostro sito e meglio andranno i nostri affari. Avere molti visitatori interessati a quello che abbiamo da proporre loro è come ovvio di vitale importanza per ogni azienda o professionista.

Google ci manda visitatori, ma spesso i numeri non ci soddisfano. Non basta essere presenti in Google infatti, ma bisogna posizionarsi ai primi posti tra i risultati, per le key di nostro interesse. Come è possibile farlo? Senza dubbio sapere come Google funziona ci aiuterebbe non poco, peccato che gran parte dei suoi algoritmi sono del tutto segreti.

Tuttavia, alcune cosette su come Google “ragiona” le conosciamo e possiamo sfruttarle a nostro vantaggio, per migliorare il posizionamento del nostro sito web.

Google deve gran parte del suo iniziale vantaggio competitivo sugli altri motori di ricerca ad un algoritmo che determinava quali siti mostrare per primi, in base alla loro popolarità (calcolata sul numero dei link).

Oggi Google sa bene che la link popularity è qualcosa di facilmente manipolabile, tuttavia avere link spontanei e di qualità da ancora ottime soddisfazioni sul fronte del posizionamento.

I tempi cambiano e anche Google si evolve. Quello che bisogna capire è che il motore di ricerca vuole offrire i migliori risultati possibili ai suoi utenti, proponendo quindi siti di qualità.

Se volete che Google vi mandi più visite, lavorate sulla qualità del vostro sito, questo significa contenuti originali e aggiornati, una bella grafica, una struttura chiara, Pensate all’esperienza d’uso di chi visita il vostro sito. Progettate le vostre pagine per le persone, non per Google.

Testate il vostro sito da diversi dispositivi, con particolare attenzione a smartphone e tablet. Assicuratevi che sia veloce e facile da navigare. Se avete un sito bello e utile, Google lo premierà. Non serve inventarsi nulla di strano.

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *